rapporto di lavoro

a cura dello Studio legale Avv. Mauro Montini

La contestazione disciplinare nel pubblico impiego: contenuti e modalità dell’obbligo di specificità

Il Tribunale di Livorno, con una sentenza del mese di aprile 2022, affronta alcune tematiche di rilievo generale sulle modalità di effettuazione delle contestazioni disciplinari nel rapporto di lavoro pubblico privatizzato. Si afferma, difatti, che, …

La contestazione disciplinare nel pubblico impiego: contenuti e modalità dell’obbligo di specificità Leggi tutto »

La decorrenza della prescrizione dei crediti di lavoro nel regime privatistico: il lavoratore è ancora la “parte debole” del rapporto?

Una tematica da sempre molto dibattuta sia in dottrina che in giurisprudenza è quella concernente il termine di decorrenza della prescrizione dei crediti di lavoro. Difatti, ferma l’applicazione ai crediti retributivi della prescrizione quinquennale di …

La decorrenza della prescrizione dei crediti di lavoro nel regime privatistico: il lavoratore è ancora la “parte debole” del rapporto? Leggi tutto »

La condanna a ripetere le procedure di valutazione dei candidati al conferimento di un incarico dirigenziale

L’art. 63 c.2 del D.lgs. 165/2001 conferisce al giudice ordinario nelle controversie in materia di pubblico impiego privatizzato il potere di adottare, nei confronti delle p.a., tutti i provvedimenti, di accertamento, costitutivi o di condanna, …

La condanna a ripetere le procedure di valutazione dei candidati al conferimento di un incarico dirigenziale Leggi tutto »

La mobilità del dipendente non può pregiudicare la posizione economica e l’anzianità di servizio raggiunte

Il Tribunale di Firenze, con una recente sentenza, ha affermato, in tema di mobilità volontaria, che il passaggio da un’amministrazione ad un’altra non può compromettere la posizione economica e l’anzianità di servizio raggiunte presso l’amministrazione …

La mobilità del dipendente non può pregiudicare la posizione economica e l’anzianità di servizio raggiunte Leggi tutto »

L’azione avverso il silenzio, di cui agli artt. 31 e 117 cod. proc. amm. può essere impiegato nel rapporto di lavoro pubblico privatizzato ovvero in presenza di diritti soggettivi?

Il Tar della Toscana ha avuto modo di rilevare, in una sentenza dello scorso maggio 2022, come risulti ormai stabilizzato l’orientamento giurisprudenziale secondo il quale gli artt. 31 e 117 c.p.a. non hanno “inteso creare …

L’azione avverso il silenzio, di cui agli artt. 31 e 117 cod. proc. amm. può essere impiegato nel rapporto di lavoro pubblico privatizzato ovvero in presenza di diritti soggettivi? Leggi tutto »

Nel rapporto di lavoro pubblico non sono possibili trattamenti migliorativi ad personam ovvero non previsti dalla contrattazione collettiva nazionale o decentrata

Ancora di recente è stato ribadito dalla Corte di Cassazione che, nel pubblico impiego le amministrazioni sono tenute, ai sensi del Decreto Legislativo n. 165 del 2001, articolo 45, comma 2, a garantire ai propri …

Nel rapporto di lavoro pubblico non sono possibili trattamenti migliorativi ad personam ovvero non previsti dalla contrattazione collettiva nazionale o decentrata Leggi tutto »

La Pubblica amministrazione può unilateralmente ripristinare il rapporto di lavoro a tempo pieno una volta che sia stato in precedenza autorizzata la sua trasformazione a tempo parziale?

La Suprema Corte, con una recentissima sentenza, ricorda alle pubbliche amministrazioni che, nell’ambito del rapporto di lavoro pubblico privatizzato, non risultano titolari di alcuna posizione di supremazia pubblicistica, sicché, alla luce della disciplina di cui …

La Pubblica amministrazione può unilateralmente ripristinare il rapporto di lavoro a tempo pieno una volta che sia stato in precedenza autorizzata la sua trasformazione a tempo parziale? Leggi tutto »

La natura “riparatoria” delle stabilizzazioni supera il risarcimento del danno da precariato ex art. 36 D. Lgs. n. 165 del 2001?

La Corte di Appello di Firenze, a conclusione di una lunga vicenda contenziosa (risalente al 2011), mostra di aderire, con una sentenza della fine del mese di maggio 2022, all’orientamento (formatosi inizialmente con riferimento al …

La natura “riparatoria” delle stabilizzazioni supera il risarcimento del danno da precariato ex art. 36 D. Lgs. n. 165 del 2001? Leggi tutto »

La disciplina dell’obbligo di esclusività continua ad applicarsi anche al dipendente pubblico in aspettativa?

Sul punto risulta intervenuta, nel marzo del 2020, una sentenza della Suprema Corte che aderisce ad un’interpretazione estremamente rigorosa, secondo la quale l’obbligo di esclusività perdura anche in caso di collocamento in aspettativa del dipendente …

La disciplina dell’obbligo di esclusività continua ad applicarsi anche al dipendente pubblico in aspettativa? Leggi tutto »

Torna su