“Si mask” e licenziamento

Reintegra nel posto di lavoro del dipendente licenziato per avere detto ad un cliente che, se non avesse indossato la mascherina, non gli avrebbe fatto la transazione in cassa: secondo il Giudice del lavoro di Arezzo, il licenziamento è illegittimo, in quanto il lavoratore si è limitato ad esercitare il proprio diritto, costituzionalmente garantito, a svolgere la propria prestazione in condizioni di sicurezza.

a cura dello Studio legale Avv. Mauro Montini 

Lascia un commento

Torna su