Assegnazione temporanea di agente di polizia penitenziaria

L’assegnazione temporanea di personale in regime di diritto pubblico (nella specie del Corpo di Polizia penitenziaria) ha carattere eccezionale e temporaneo, sicché, secondo una sentenza del TAR della Toscana del giugno 2021, non solo deve essere preceduta dall’avvio di comunicazione del procedimento, nel rispetto del principio partecipativo di cui alla legge n. 241 del 1990, ma deve essere congruamente motivata proprio con riferimento alle ragioni (eccezionali e temporanee) che ne hanno imposto l’adozione.

a cura dello Studio legale Avv. Mauro Montini 

Lascia un commento

Torna su