Tizio, agente di polizia municipale di questo Ente, ha aperto una pagina facebook, nella quale critica aspramente il Comandante del Corpo ed il Sindaco è lecito?

Premetto che sarebbe senz’altro opportuno prevedere delle regole generali per l’uso dei cd. social nelle policy aziendali con un occhio anche all’uso, per fini personali, della mail istituzionale o degli strumenti di lavoro “informatici”. Nel caso sottopostomi la risposta dipende dal contenuto effettivo e concreto delle espressioni utilizzate (i post), essendo sanzionabili sul piano disciplinare, tutte quelle critiche che eccedono il diritto di liberà di manifestazione del pensiero e che possono ledere l’immagine e la reputazione dell’ente di appartenenza.

Avv. Mauro Montini

a cura dello Studio legale Avv. Mauro Montini 

Lascia un commento

Torna su