Ancora sulle registrazioni di conversazioni

I giudici di legittimità sono stati chiamati a pronunciarsi nuovamente sulla questione dell’utilizzo a fini difensivi di registrazioni di colloqui tra il dipendente e i colleghi sul luogo di lavoro e hanno ribadito che tale registrazione non necessita del consenso dei presenti, qualora si renda necessaria al fine di tutelare in giudizio i propri diritti.

In tal caso, pertanto, nel bilanciamento tra la riservatezza e la tutela giurisdizionale del diritto, prevale la seconda.

a cura dello Studio legale Avv. Mauro Montini 

Lascia un commento

Torna su