Contabilizzazione della spesa del personale assunto a tempo determinato per il PNRR nei quadri economici delle singole opere

Il primo comma dell’articolo 1 del Dl 80/2021 dispone che le amministrazioni titolari di interventi previsti nel PNRR possono porre a carico dello specifico finanziamento esclusivamente le spese per il reclutamento di personale destinato a realizzare i progetti di cui hanno la diretta titolarità di attuazione, nei limiti degli importi che saranno previsti dalle corrispondenti voci di costo del quadro economico del progetto.
Appurato che, secondo i principi contabili, la spesa del personale va registrata al titolo I mentre il quadro economico è interamente imputato al titolo II, come possiamo contabilizzare in modo corretto la spesa?
La soluzione, proposta anche da Anci, sembra essere quella di operare con le stesse modalità previste per gli incentivi funzioni tecniche di cui all’art. 113 del D. Lgs. 50/2016.
Si Impegna al titolo II la spesa relativa all’assunzione a tempo determinato finanziata col PNRR imputandola sulle annualità del bilancio in base al criterio di esigibilità. La copertura della spesa sarà data, a seconda delle modalità di erogazione del contributo, o da accertamento o da FPV (fondo pluriennale vincolato) in entrata.
Durante l’esercizio si emettono regolarmente gli ordinativi di pagamento relativi alle competenze stipendiali e agli oneri fiscali e contributivi del personale a valere sul titolo I macroaggregato I “Redditi da lavoro dipendente”.
A fine anno si emette l’ordinativo di pagamento relativo alla spesa annua sostenuta per il personale (o per la quota annuale imputata nel quadro economico) a valere sull’impegno assunto al titolo II con contestuale emissione dell’ordinativo di incasso a favore del proprio bilancio, al titolo terzo delle entrate, tipologia 500 “Rimborsi e altre entrate correnti”, categoria 3059900 “Altre entrate correnti n.a.c.”.
L’ordinativo di pagamento dovrà riportare sia il codice CUP che il codice della transazione elementare:
– Codice 4: per le spese finanziate da trasferimenti statali correlati ai finanziamenti dell’Unione europea
– Codice 5: per le spese finanziate da trasferimenti regionali correlati ai finanziamenti dell’Unione
europea
– Codice 7: per le spese correlate ai finanziamenti dell’Unione europea finanziati da risorse dell’ente

Sarebbe opportuno eseguire la regolarizzazione contabile a fine anno quando avremo certezza che non vi siano state interruzioni del rapporto di lavoro.
Nel caso in cui l’assunzione sia finanziata in parte con risorse proprie, ai sensi del D. Lgs. n. 152/2021, e in parte dal PNRR, quanto sopra esposto sarà applicabile soltanto per la parte di costo a carico del finanziamento.

Arezzo, 22 novembre 2022

A cura di Dott.ssa Anna Cagnacci, funzionario Ente locale.

a cura dello Studio legale Avv. Mauro Montini 

Lascia un commento

Torna su